L'Escargot | 2016 October
0
archive,date,tribe-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Vertiginoso e pratico è stato girare Modica, su e giù, attraverso il dedalo delle sue stradine in Cinquecento, il più grande formato auto che possa percorrerla in tutti i suoi anfratti. Da giù, sul corso principale, Modica alta spicca in cima con le sue costruzioni che...

Risalendo verso Catania, per raggiungere l’aeroporto, ho infine visitato Siracusa. Che spettacolo! Quanta storia si respira nella sua cultura millenaria… Ricordata come una grande potenza dell’età classica, rivaleggiò con Atene che tentò invano di sottometterla. Archimede vi nacque nel 287 a. C. e Platone cercò di instaurarvi...

Sistemata tra i Monti Iblei, Modica mi seduce prima di tutto per la sua non comune configurazione urbana, che si sviluppa su un esteso altopiano solcato da profondi canyon (che lì chiamano cave). La città sorge sulla confluenza di due fiumi a carattere torrentizio che dividono...

Il giorno dopo, in auto, siamo giunti a Ragusa Ibla, il quartiere sorto dalle rovine dell’antica città dove si trova la maggior parte del patrimonio artistico di Ragusa. Ibla sorge su una collina e la sua bellezza, attraverso strade e vicoli in pendenza, palazzi antichi, chiese...

La terra di Montalbano La Sicilia sud orientale è famosa nel mondo per il suo tardo barocco, le cui grandiose forme ne delinearono all'unisono l’aspetto in seguito al devastante terremoto del 1693 che la rase al suolo. Appena sbarcati all'aeroporto di Catania-Fontanarossa con l’amico Pietro, on the...

“Ma cosa stavo pensando prima di perdermi a guardare?” Oppps. Giusto in tempo per non lasciarmi sfuggire l’ampia retrospettiva di Mimmo Jodice, Attesa 1960-2016, che vi aspetta al museo Madre di Napoli fino al 24 ottobre 2016. L’ultimo giorno (con ingresso gratuito) sarà il maestro in...

“L’Ardea roteò nel cielo di Cristo, sul prato dei Miracoli. Sorvolò le cinque navi concluse del Duomo, l’implicito serto del Campanile inclinato sotto il fremito dei suoi bronzi, la tiara del Battistero così lieve che pareva fosse per involarsi gonfia di echeggiamenti… Il Camposanto! …la...

“Una nube nera e terribile, squarciata da guizzi serpeggianti di fuoco, si apriva in vasti bagliori di incendio: erano essi simili a folgori, ma ancora più estesi ...

Napoli Sotterranea C’è un percorso oscuro (nel senso letterale del termine) e pieno di fascino, nelle viscere del centro storico di Napoli. Ad una profondità di 40 mt, immersi dentro enormi cavità create dall’estrazione del tufo (con cui Napoli è largamente costruita) e attraverso un labirinto di...

TORINO Ho recentemente rivisto Torino dopo un bel po’ di anni. Ne avevo un ricordo invecchiato, denso di nebbia e monotonia. Mi sono fermata solo qualche giorno ma abbastanza per ritrovare una città ringiovanita, luminosa e frizzante, che ha saputo rinnovarsi a poco a poco -mi hanno...